Consigli per lo sviluppo del sito web di un veterinario (I parte)

Veterinario nel computer

Sviluppare un sito web per veterinari non è un’operazione banale; realizzare un sito di successo è possibile se oltre al programmatore è bravo anche il veterinario. In questo caso essere bravo vuol dire svolgere correttamente un’attività che non è la vostra e che probabilmente vi è sconosciuta.

In realtà quando si è capito quello che si può ottenere col proprio budget e cosa fare per ottenerlo diventa facile.

Di seguito elenco e spiego alcuni consigli che vi saranno utili nel momento in cui decidete di dotarvi di un sito web o se lo avete già, di rifarlo.

  • Stabilire l’obiettivo.
    Un sito web di un veterinario è sicuramente un biglietto da visita, ma può anche essere un’ottima fonte di contatti. La differenza sta nel budget. Credere che un sito web generi contatti solo perché esiste è sbagliato, soprattutto nel settore dei veterinari che è sufficientemente concorrenziale perché questo non accada. Perché questo avvenga oltre allo sviluppo del sito dovete sostenere anche la spesa per primeggiare sui motori di ricerca.
    Se il vostro budget non vi consente di investire sui motori di ricerca, optate solo per lo sviluppo del sito. Non sarà una fonte di contatti, ma sarà una fonte importante per chi vi conosce già o per chi ha ricevuto referenze positive sulla vostra struttura veterinaria. Inoltre lo sviluppo del sito è un passaggio obbligato, e l’investimento sui motori di ricerca lo potrete fare successivamente.

Consiglio: durante la riunione con chi svilupperà il sito comunicategli che in futuro investirete sui motori di ricerca e che il sito dovrà essere predisposto.


  • Decidere che tipo di sito
    Anche questa scelta dipende dal budget a disposizione; la scelta dovrebbe cadere su un sito fatto da più pagine (home, chi siamo, etc.), ma potrebbe non essere sbagliato optare per una soluzione monopagina, nel caso abbiate un piccolo budget a disposizione.
    Un sito monopagina contiene solo le informazioni principali  che saranno fruibili scorrendo la pagina; il vantaggio di tale scelta è il prezzo che è inferiore alla soluzione più “classica”. Inoltre la realizzazione di un sito monopagina è meno impegnativa per il veterinario, in quanto le informazioni che saranno pubblicate sono solo quelle principali.
    Lo svantaggio è che un sito monopagina è meno performante sui motori di ricerca; in altre parole potrebbe essere più difficile e più dispendioso potenziare un sito monopagina.


Consiglio: se avete il budget la scelta non può che cadere su un sito fatto da più pagine; nel caso il budget non lo consenta chiedete a chi svilupperà il sito di predisporlo per una futura trasformazione. A riguardo chiedete a chi materialmente realizzerà il sito web di farlo tramite una piattaforma come WordPress, Joomla, Drupal, etc.; questo consentirà di ridurre la mole di lavoro il giorno che deciderete di passare ad un sito multipagina.


  • Chi realizza i testi? 

L’errore più grande che un veterinario (ma non solo lui) commette durante la riunione col programmatore è quello di sottovalutare la stesura dei testi: chi realizza siti non sa niente di veterinaria e probabilmente non conosce la tua attività. Come potrà produrre i testi del vostro sito? Inoltre i testi e le foto sono la parte più importante.
All’inizio dell’articolo ho scritto che per la buona riuscita del sito è necessario che anche il veterinario sia bravo in una attività che non è la sua; questa attività è soprattutto la stesura dei contenuti.

Usate la home e soprattutto la parte superiore per dare le informazioni principali comprese quelle che vi differenziano dalla concorrenza; ammettiamo che siete gli unici della zona a curare animali esotici oppure che la vostra clinica è una delle poche ad offrire un servizio di pronto soccorso in città; queste informazioni dovranno essere esposte in homepage ed eventualmente approfondite nelle pagine interne.

Non sottovalutate l’importanza della pagina “Chi siamo”; per la stesura del suo testo vi invito a leggere l’articolo “Consigli per scrivere la pagina “Chi siamo” di un veterinario”.

Consiglio: ricordatevi sempre che state scrivendo non per voi, ma per gli utenti del vostro sito. Inoltre non dimenticate che i vostri utenti non sono tutti uguali, ma soprattutto che i vostri utenti non cercano sempre le stesse informazioni. Il vostro sito dovrà essere utile sia per chi già vi conosce, ma non si ricorda l’indirizzo o gli orari di apertura, ma anche a chi ancora non vi conosce e sta cercando un veterinario nella vostra zona.  

  • Pensate alla struttura del sito
    Non aspettate che sia il programmatore a chiedervi quale pagine del sito volete creare; dovete saperlo voi. Sicuramente non deve mancare oltre al “Chi siamo” le foto e i testi descrittivi per ogni dottore che lavora nella struttura, indirizzo con mappa interattiva, orari, telefoni, email. Inoltre elencate le prestazioni e dedicate ad ognuna una pagina almeno per le principali; questo aiuterà il motore di ricerca a comprendere meglio i vostri servizi. Tornando all’esempio fatto in precedenza, la struttura veterinaria avrà un sito in cui in homepage è segnalata la cura degli animali esotici e ci sarò anche un link alla pagina interna dedicata a questa prestazione.

    Consiglio: riflettete sulle informazioni che dovete/volete pubblicare sul sito web prima di incontrare il programmatore. Fatevi uno schema e prendete coscienza che dovrete scrivere.

Se hai dubbi o domande da fare scrivi un commento!

Luca Ninci

Ciao, mi chiamo Luca Ninci e da qualche anno insieme al mio team cerchiamo di aiutare i veterinari ad ottenere maggiore visibilità tramite gli infiniti strumenti che la rete mette a disposizione.

Lascia un commento

Chiudi il menu