Allergie ai cani: tipi, cause e rimedi naturali

Persona allergica al cane

Per un amante degli animali, scoprire di essere allergico ai cani può essere davvero una brutta notizia.

Questi meravigliosi animali domestici, infatti, sono dei veri e propri alleati di benessere e serenità per tante persone e un’eventuale allergia può rappresentare una difficoltà notevole nel rapporto con questi amici a 4 zampe.

Sintomi dell’allergia ai cani

I sintomi riscontrabili in caso di allergia ai cani sono solitamente molto simili a quelli di qualsiasi altra allergia nasale; tra i sintomi più comuni troviamo :

  • tosse e respiro sibilante
  • occhi arrossati e pruriginosi
  • naso occluso con secrezione abbondante di muco

Alcune persone che lamentano un’allergia ai cani possono presentare anche reazioni cutanee. Nei casi più gravi, possono verificarsi anche episodi di orticaria sul viso e sul torace.

Le persone affette da asma possono presentare sintomi particolarmente gravi.

Cause dell’allergia ai cani

Sebbene alcuni affermino di avere particolari reazioni allergiche a determinate razze canine piuttosto che ad altre, in realtà i veterinari concordano sul fatto che fenomeni più o meno violenti di allergia sono indipendenti dalla tipologia di cane.

Al contrario di quanto si possa pensare, non è il pelo del cane il vero problema nei casi di allergia; le persone, infatti, sviluppano una reazione intollerante soprattutto alla saliva e alle urine del cane, nonché alle scaglie di pelle morta (la cosiddetta “forfora del cane”).

Quindi, indipendentemente dalle caratteristiche o dalla lunghezza del pelo, qualsiasi cane può potenzialmente causare una reazione allergica.

Il motivo per cui alcune persone sviluppano un’allergia ai cani, non è particolarmente chiaro, ma vista la sintomatologia è possibile ipotizzare che un sistema immunitario troppo sensibile reagisca in modo esagerato a sostanze di per sé innocue attivando un meccanismo di difesa come avviene in caso di presenza di virus o batteri.

Starnuti, naso che cola e tosse persistente sono dunque gli effetti collaterali del tentativo del corpo di distruggere o eliminare l’allergene con il quale è venuto in contatto.

Quali sono i test per verificare la presenza di un’allergia ai cani

Il medico può eseguire un test cutaneo o un esame del sangue che rileverà la presenza di IgE allergeniche specifiche (immunoglobuline E) per scoprire se il paziente ha sviluppato un’allergia ai cani.

Eseguire un test clinico di questo tipo è sempre consigliabile anche quando si presuppone di avere la certezza di essere dei soggetti allergici; in alcuni casi, infatti, la persona non risulta essere allergica al cane in sé ma piuttosto alle particelle di polline che l’animale può trasportare.

Trattamenti farmacologici in caso di allergia ai cani

Le allergie ai cani possono essere trattate assumendo (sempre sotto stretto controllo medico) i seguenti farmaci :

Antistaminici: si tratta di medicinali in grado di bloccare gli effetti di una sostanza chimica che scatena i sintomi di allergia al cane; molti di essi sono farmaci da banco e possono essere acquistati senza prescrizione medica. I più utilizzati sono quelli a base di cetirizina (Zyrtec) o difenidramina (Benadryl). Alcuni antistaminici come l’azelastina (Rinazina) sono disponibili come spray nasali.

Per coloro che hanno una particolare sensibilità agli occhi in caso di allergia canina, il consiglio è quello di utilizzare anche dei colliri antistaminici in modo da limitare la lacrimazione e agevolare la risoluzione di eventuali infiammazioni. I colliri antistaminici più utilizzati comprendono l’Imidazyl Antistaminico e il Sanofi Fexactive.

Decongestionanti: sono farmaci che fungono da broncodilatatori e riducono la congestione nasale, come il Reactine.

Steroidi nasali: si tratta di farmaci venduti sotto forma di spray nasali in grado di alleviare i sintomi dell’allergia canina calmando l’infiammazione. I prodotti a base di budesonide (Aircort) e fluticasone (Flixonase) sono disponibili per l’acquisto senza prescrizione medica.

Luca Ninci

Ciao, mi chiamo Luca Ninci e da qualche anno insieme al mio team cerchiamo di aiutare i veterinari ad ottenere maggiore visibilità tramite gli infiniti strumenti che la rete mette a disposizione.

Lascia un commento

Chiudi il menu